Choose Language


Novità

Written on 27/04/2017, 04:42 by bedin
E' stato eletto ieri, 26 aprile 2017, durante l'assemblea annuale ordinaria elettiva, il nuovo Consiglio Direttivo 2017-2020 dell'Associazione che sarà...
88 0
Written on 29/03/2017, 09:24 by bedin
inizia-la-14-ed-del-progetto-conoscere-venezia-dall-acquaTutte le informazioni sul Progetto sono nell'area Attività. Il Percorso educativo, collegato al Progetto, è aperto alle scuole di tutta Italia ed è...
133 0
Written on 04/03/2017, 21:16 by bedin
campionati-mondiali-per-club-di-dragon-boat-presentata-la-grande-kermesse-3-8-settembre[Venezia, 4 marzo 2017] – A sei mesi dallo start sono stati presentati ieri sera a Mestre (Venezia) i “Campionati Mondiali per Club di Dragon Boat –...
334 0
Written on 17/02/2017, 08:00 by bedin
lutto-felix-schoeber-ci-ha-lasciatiE' con profondo dolore che comunico a tutti gli associati e agli amici che il nostro grande Amico, socio, compagno di mille avventure Felix Schoeber non...
389 0
FaceBookYoutube

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Progetto

 Progetto Conoscere Venezia dall’Acqua

Percorso Educativo Ambientale e Storico Culturale

 

in collaborazione con la VENICE SPORT EVENTS (di VCDB SERVIZI SRLS)

 

 

Sintesi introduttiva

 

Il Percorso educativo ambientale e storico culturale è abbinato al Progetto Conoscere Venezia dall’Acqua e si propone come un’attività di apprendimento deduttivo di alcuni aspetti della vita lagunare.

 

Il Progetto Conoscere Venezia dall’Acqua (di seguito “Progetto”) avvicina ogni anno molti ragazzi delle scuole elementari, medie inferiori e medie superiori del Centro Storico di Venezia alla disciplina del dragon boat e permette agli studenti di visitare i rii cittadini e la laguna veneta.

 

Il Percorso educativo ambientale e storico culturale (di seguito “Percorso”) ha l’obiettivo di sviluppare nei ragazzi una maggiore educazione nei confronti del bene comune, qualunque esso sia, affinché cresca il rispetto nei confronti dell’ambiente e del vivere sociale.

 

Il percorso è realizzabile anche con una sola uscita ed è aperto alla partecipazione di associazioni, gruppi organizzati e di tutte le scuole, di ogni ordine e grado, d’Italia e d’Europa che manifestino il desiderio di effettuarlo.

 

Il Percorso si realizza grazie alla disponibilità di molti servizi e imbarcazioni fornite dall’azienda VCDB SERVIZI SRLS, realtà leader nel Veneto e in Italia nella realizzazione di manifestazioni e attività legate al mondo della canoa e del dragon boat (per contatti, cell. +39.335.8177188 – e-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).

 

Per la realizzazione del Percorso, la Venice Canoe & Dragon Boat a.s.d. utilizza i propri fondi e cerca sostenitori tra gli Enti pubblici e privati.

L’iniziativa ha sempre raccolto il consenso della Municipalità e del Comune di Venezia e della Regione del Veneto.

Quest’ultima ha, altresì, riconosciuto la valenza del Progetto inserendolo nell’anno 2009 tra le attività rivolte alla “Promozione del protagonismo giovanile e della partecipazione alla vita sociale”.

 

Considerato il gran numero di destinatari a cui tale Percorso è rivolto e gli ottimi risultati raccolti dall’iniziativa nelle passate edizioni, si auspica che i Soggetti Economici che hanno sostenuto e sostengono l’associazione rendano concreta la possibilità di confermare ed incrementare il loro apporto di fondi all’iniziativa.

 

Fin dalla propria costituzione l’associazione realizza il Progetto Conoscere Venezia dall’Acqua con l’obiettivo di avvicinare gli studenti all’antica arte veneziana del remo ed alle bellezze del Centro Storico, con la possibilità di osservarle dalla prospettiva acquea.

Un Progetto in continua evoluzione che si è dimostrato utile anche per far sviluppare nei partecipanti degli atteggiamenti critici nei confronti del degrado ambientale e civile.

 

La Venice Canoe & Dragon Boat a.s.d. riconosce nei giovani di oggi gli uomini e le donne di domani e si pone come un interlocutore sensibile e di supporto per le scuole nell’arduo compito dell’educazione civica.

 

Grazie ai sani valori dello sport ed ai propri mezzi, l’associazione opera costruttivamente affinché i ragazzi possano conoscere, con un’esperienza diretta, le conseguenze del moto ondoso e dell’inquinamento delle acque, lo scempio dei muri imbrattati con disegni fatiscenti e il deturpamento di aree pubbliche nell’esclusivo interesse economico di poche persone, sempre più arroganti verso il prossimo.

 

Le conoscenze acquisite nel corso degli anni e l’uso delle imbarcazioni dragon boat sono il valore aggiunto con cui l’associazione permette ai giovani di affrontare le problematiche sociali con la forza del gruppo, affinché cresca tra di essi un maggiore rispetto per il bene comune. 

 

 

Descrizione dell’idea

 

Il Progetto è nato e si è sviluppato parallelamente alla crescita dell’associazione, con la finalità di far conoscere la disciplina del dragon boat agli studenti, inserendoli nel contesto storico di Venezia.

Il Dragon Boat ha permesso al Progetto di raccogliere un numero sempre maggiore di adesioni grazie alla facilità con cui una classe può realizzare la lezione di educazione fisica con l’azione e la presenza contemporanea di tutti i propri elementi.

Il Dragon Boat ha trasmesso ai giovani partecipanti il proprio messaggio più intrinseco, cioè la possibilità di cooperare insieme per realizzare un obiettivo comune. La simpatica imbarcazione di origine cinese ha insegnato a molti ragazzi cosa significa socializzare e condividere l’esperienza di “essere tutti sulla stessa barca”.

 

Negli ultimi anni i responsabili del Progetto hanno maturato l’idea di sviluppare quello che potrebbe rappresentare uno step successivo all’apprendimento della tecnica di voga del dragon boat, o quell’opportunità che permetta agli studenti, e non solo a questi, di conoscere situazioni e fatti che denotano l’ambiente lagunare e la città dei Dogi: il Percorso educativo ambientale e storico culturale.  

 

L’idea del Percorso ha subito raccolto consensi tra gli addetti ai lavori (insegnanti, istruttori, ecc.) e tra i tanti soggetti pubblici (Municipalità e Comune di Venezia, Regione del Veneto) e privati che sostengono il decoro del Centro Storico e della laguna veneziana.

 

Il Percorso ha numerosi punti di forza in considerazione della propria realizzazione anche nell’orario scolastico (durante le uscite del Progetto) e della possibilità di poter essere rivolto ad un numero sempre maggiore di destinatari.

Non mancano i punti deboli che potrebbero essere riassunti nella limitata disponibilità temporale dei gruppi e nelle possibili condizioni atmosferiche avverse (nebbia, forte vento e pioggia).

 

 

Il messaggio educativo dello sport per i giovani

 

Il Percorso, legato alla disciplina del dragon boat, risente positivamente dei valori della lealtà e della correttezza, quali principi alla base dell’attività sportiva, e sta raccogliendo molti consensi grazie anche alla maggiore richiesta di movimento fisico, in correlazione all’aumento del numero di ragazzi minacciati dall’obesità.

 

Il Percorso non è rivolto solo ai destinatari del Progetto, cioè studenti delle scuole elementari, medie inferiori e medie superiori del centro storico di Venezia, ma è allargato anche a tutti i gruppi scolastici, associativi, ricreativi, ecc. provenienti dall’Italia e dall’Europa.

 

 

 

Descrizione dettagliata del Percorso educativo ambientale e storico culturale

 

Il Percorso vuole rispondere ad un bisogno sociale divenuto ormai rilevante, cioè l’educazione delle giovani generazioni ad un maggiore rispetto verso l’ambiente, i soggetti più deboli, le bellezze storiche e culturali e quei luoghi che appartengono a tutti.

Il servizio offerto consiste nell’utilizzo delle imbarcazioni dragon boat quale mezzo di navigazione nella laguna.

Il Percorso, che può integrarsi al Progetto Conoscere Venezia dall’Acqua, si realizza con una o più escursioni nel Centro Storico e nella gronda lagunare.

Tutti gli istruttori sono in possesso del brevetto federale e preparati per educare i ragazzi con nozioni di carattere ambientale, civico e storico.

Durante le uscite i ragazzi “spostano” lo scafo attraverso il movimento coordinato delle pagaie.

Gli istruttori sono a prua e a poppa del dragon boat, gestiscono la direzione dello scafo e controllano i movimenti dell’equipaggio.

Tra i partecipanti è prevista la presenza degli eventuali docenti e/o educatori che coadiuvano il personale istruttore nella presentazione delle situazioni e dei fatti rilevanti sotto il punto di vista educativo.

Dopo le uscite formative, a discrezione del referente/capo gruppo, può seguire la produzione di elaborati in cui i ragazzi potranno descrivere quanto osservato ed esprimere la propria critica nei confronti degli episodi di inciviltà sociale ed ambientale.

L’associazione raccoglierà gli eventuali scritti che potranno essere vagliati dai docenti e/o dagli educatori.

In occasione dei convegni organizzati dall’associazione, i migliori elaborati potranno essere utilizzati come materia di studio.

L’associazione proporrà, a campione, la compilazione di un questionario di gradimento anonimo attraverso il quale i destinatari del Percorso potranno valutare la qualità dell’attività didattica.

Tutte le risposte saranno raccolte e messe a disposizione con la redazione di un report periodico.

 

Le fasi del Percorso 2017 saranno:

-       fase propositiva, con analisi delle risorse e dei mezzi, gennaio 2017;

-       fase di elaborazione, con la ri-attualizzazione del business plan precedente – gennaio 2017;

-       fase di attuazione, con svolgimento delle attività, febbraio – novembre 2017 (escludendo i periodi delle vacanze di Pasqua ed estive, nonché i periodi con evidenti condizioni atmosferiche avverse);

-      fase conclusiva, con la redazione del report di fine Percorso, novembre 2017;

-       convegni (eventuali).

 

 

Il piano di comunicazione del Percorso educativo ambientale e storico culturale

 

L’associazione ha previsto di far conoscere il Percorso attraverso l’invio del materiale descrittivo, sotto forma digitale, alle scuole che già aderiscono al Progetto Conoscere Venezia dall’Acqua, e di informare dell’opportunità di questa iniziativa tutti gli altri Soggetti interessati con la pubblicazione dei materiali descrittivi sul sito web dell’associazione (e su quelli dei Soggetti che vorranno ospitarli) e con l’invio delle informazioni via e-mail a quanti ne facessero richiesta.

 

Gli eventuali convegni, realizzati in primis per i destinatari del Percorso, saranno aperti alla cittadinanza e a tutti quei soggetti che saranno interessati ad intervenire nel dibattito.

 

Altro momento di confronto ed incontro tra i ragazzi sarà rappresentato dalle eventuali manifestazioni organizzate al termine del Progetto: un’occasione in cui sarà privilegiato l’aspetto goliardico delle regate con i dragon boat ed in cui saranno proposti momenti di integrazione tra gli studenti abili e diversamente abili.

Tutti gli appuntamenti sopra citati saranno pubblicizzati con manifesti, articoli su carta stampata e web.

 

Grande importanza per la diffusione dei risultati raggiunti con il Percorso sarà rivestita dal sito internet dell’associazione che attualmente vanta un numero notevole di contatti giornalieri.

 

Grazie a specifici investimenti nell’ambito della comunicazione, l’associazione si avvale di professionisti per le riprese video e la realizzazione di servizi fotografici durante le manifestazioni di maggior rilievo. Tutto il materiale raccolto/prodotto sarà utilizzato per la divulgazione delle iniziative agli organi di stampa e nei circuiti delle emittenti televisive.

 

La Venice Canoe & Dragon Boat a.s.d. (di seguito anche Venice Canoe)

 

Giovane, dinamica, la Venice Canoe nasce il 25 febbraio 2003 dall’esigenza di un gruppo di amici desiderosi di sviluppare le mille opportunità offerte dall’utilizzo delle imbarcazioni con le testa e la coda a forma di drago. Chiunque abbia avuto l’opportunità di provare il dragon boat è rimasto entusiasta della forza di aggregazione di questo sport. “Tutti insieme sulla stessa barca! Tutti assieme al ritmo del tamburo!” – con questi slogan, uomini e donne di ogni età ed estrazione sociale hanno provato l’emozione di remare con i propri compagni.

La Venice Canoe & Dragon Boat a.s.d. ha sede a Venezia presso il Centro Sportivo Costantino Reyer, al civico di Cannaregio 3163, inserita nel contesto più vivo dello sport veneziano. La sede nautica è dislocata presso il C.N. Sacca S. Biagio, a pochi passi dal complesso alberghiero e residenziale del Molino Stucky.

La sede operativa dell’associazione è a Marcon, in provincia di Venezia, presso lo Studio Bedin.

La Venice Canoe opera principalmente nell’ambiente veneziano, impegnandosi nel sociale e nell’agonismo.

Il suo scopo è diffondere gli sport d’acqua, in particolare le discipline della canoa e del dragon boat, con iniziative e manifestazioni rivolte a soggetti abili e diversamente abili.

 

Il sodalizio ha scelto la forma giuridica dell’associazione non riconosciuta ed è iscritta nel Registro delle associazioni del Comune di Venezia con il n. 2214. Lo statuto e i fini perseguiti hanno permesso all’associazione di essere iscritta al Registro del CONI al n. 32897, requisito necessario per poter ottenere i benefici fiscali previsti per le associazioni sportive dilettantistiche. La maggior parte dei soci ha un’età compresa tra i 18 e i 50 anni e pratica l’attività sportiva.

Molti soci, tra i quali tanti studenti universitari, prendono parte agli allenamenti e compongono gli equipaggi agonistici che hanno raccolto numerosi successi nelle gare nazionali ed internazionali a cui hanno partecipato (Campionati Italiani, Campionati Mondiali Universitari, gare internazionali).

La Venice Canoe è affiliata alla Federazione Italiana Canoa Kayak (cod. 04059) e intrattiene ottimi rapporti con tutti i Sodalizi remieri veneziani e veneti, nonché con numerosi Sodalizi italiani e stranieri.

 

 

Il Consiglio Direttivo dell’associazione (al 29 marzo 2017)

 

L’associazione è gestita dal Consiglio Direttivo che è composto da cinque membri.

Il Presidente è il Dott. Andrea Bedin, attuale Vice Presidente del Comitato Veneto Federcanoa (F.I.C.K.), con un grande passato di campione di canoa nei gruppi sportivi della Guardia di Finanza. Attualmente svolge la libera professione di Consulente Aziendale e Fiscale, con una specializzazione per le Organizzazioni Non Profit.

Il Vice Presidente è Angelo Andreatta, noto avvocato penalista.

Il sodalizio affida alla Responsabile della Direzione, Dott.ssa Maria Balanos, la propria conduzione amministrativa e gestionale.

Completano il Consiglio Direttivo il socio benemerito Damiano Carraro e il Sig. Paolo Visentin.

 

 

La collaborazione con la VCDB SERVIZI SRLS

 

Dall’anno 2014 l’associazione di avvale di una stretta collaborazione con l’azienda VCDB SERVIZI SRLS, realtà leader nel Veneto e in Italia nella realizzazione di manifestazioni e attività legate al mondo della canoa e del dragon boat (per contatti, cell. +39.335.8177188 – e-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).

 

La VCDB SERVIZI offre la propria esperienza e le proprie imbarcazioni per effettuare corsi, escursioni e team building nel paesaggio della laguna di Venezia e in tutte le acque piatte d’Italia (laghi, fiumi, lagune, bacini artificiali, ecc.).

 

La VCDB SERVIZI organizza manifestazioni locali, nazionali ed internazionali che vedono la partecipazione di atleti provenienti dal Veneto, da tutta l’Europa e da alcune parti del Mondo.

 

VENICE CANOE & DRAGON BOAT

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

Iscritta al n. 32897 del Registro CONI

Sede Sociale: Cannaregio, 3163/ Sede Nautica: C.N. Sacca S Biagio

Sede operativa e recapito postale: c/o Studio Bedin – Via Fermi 6- 30020 Marcon (VE)

Tel/Fax +39 041.4564967 – mobile +39 334.9566321

 e-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  – website www.venicecanoe.com

 

 

 

Conoscere Venezia dall’Acqua

Anno Scolastico 2016-2017

 

in collaborazione con la VCDB SERVIZI SRLS

 

Il Progetto

“CONOSCERE VENEZIA DALL’ACQUA”

 

 Il Progetto CONOSCERE VENEZIA DALL’ACQUA è giunto alla 14^ edizione.

 

Ideato per gli studenti delle scuole elementari, medie inferiori e medie superiori del centro storico di Venezia, il Progetto prevede delle uscite in dragon boat, una simpatica “canoa cinese” (per la testa e coda a forma di drago) che, per dimensioni e duttilità, garantisce praticità e stabilità, accogliendo contemporaneamente venti ragazzi a bordo.

Durante l’attività tutti i partecipanti hanno la possibilità di osservare il Centro Storico di Venezia dalla prospettiva acquea, conoscendo i dettagli e le curiosità presenti in ogni angolo della città.

 

Il Progetto si svolge sia durante l’orario scolastico (ore di educazione fisica), sia in orario extrascolastico, ed ha l’obiettivo di sviluppare lo spirito di socializzazione e di aggregazione tra i ragazzi partecipanti.

In dragon boat possono sedere fino a venti ragazzi e tutti possono vogare assieme, coordinandosi al ritmo di un tamburo e condividendo la necessità di collaborare perché si trovano “tutti nella stessa barca”.

 

Nel 2007 è stato ideato il Percorso Educativo Ambientale e Storico Culturale, un’iniziativa che si abbina al Progetto in quanto ha l’obiettivo di sviluppare nei ragazzi un maggiore rispetto nei confronti del bene comune, qualunque esso sia, affinché cresca l’educazione nei confronti dell’ambiente e del vivere sociale (all. 1). Questo Percorso è realizzabile anche con una sola uscita ed è aperto alla partecipazione di tutte le scuole di ogni ordine e grado d’Italia e d’Europa che manifestino il desiderio di effettuarlo.

 

Il Progetto si realizza grazie alla disponibilità di molti servizi e imbarcazioni fornite dall’azienda VCDB SERVIZI SRLS, realtà leader nel Veneto e in Italia nella realizzazione di manifestazioni e attività legate al mondo della canoa e del dragon boat (per contatti, cell. +39.335.8177188 – e- mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).

   

  1. 1.     LE FASI DEL PROGETTO

 

  1. FASE/AZIONE 1) elaborazione, agosto-settembre 2016;

 

  1. FASE/AZIONE 2) fase propositiva, con analisi delle risorse e dei mezzi, settembre 2016. La fase propositiva può estendersi fino al mese di marzo.

 

  1. FASE/AZIONE 3) attuazione, con svolgimento delle attività:

i)      periodo lezioni teoriche: nel mese di novembre 2016 e dal 16 febbraio al 10 marzo 2017;

ii)     periodo lezioni pratiche: dal 27 marzo al 03 giugno 2017;

 

  1. FASE/AZIONE 4) fase conclusiva, eventuali manifestazioni di fine Progetto;

 

  1. FASE/AZIONE 5) rendicontazione,con eventuale raccolta di report e/o realizzazione di convegni nel periodo di durata del Progetto.

 

 

All’inizio o durante l’anno scolastico l’associazione propone alle scuole elementari, medie inferiori e superiori il “PROGETTO CONOSCERE VENEZIA DALL’ACQUA”.

 

 

  • Per le classi delle scuole elementari e medie inferiori

Le scuole raccolgono le adesioni e contattano, tramite i professori, i responsabili del progetto e concordano l’attività durante le ore scolastiche e/o nei pomeriggi extra scolastici.

Durante le uscite (lo standard è di n. 4 lezioni) i ragazzi di una singola classe salgono in dragon boat e, dopo aver assimilato le principali nozioni di tecnica della pagaiata, attraversano il Centro Storico di Venezia e/o visitano la laguna. Sono previste soste in cui professori ed istruttori si alternano nel spiegare le origini e la storia dei palazzi veneziani e delle isole della laguna.

Le lezioni pratiche possono essere arricchite con un’eventuale lezione teorica da svolgersi in un unico appuntamento (in casi particolari, qualora l’aula sede dell’incontro non riesca a contenere tutti i ragazzi, in due appuntamenti) per tutte le classi dell’Istituto scolastico delle classi aderenti.

Le uscite sono gestite da tecnici dotati di brevetto federale e formati come “educatori” dall’Associazione.

 

 

 

  • Per gli studenti scuole medie superiori

Le scuole raccolgono le adesioni e contattano, tramite i professori, i responsabili del progetto e concordano l’attività durante le ore scolastiche e/o nei pomeriggi extra scolastici.

I professori avranno il compito di sondare questa disponibilità e di comunicarla ai responsabili del Progetto.

I Responsabili del Progetto comunicheranno, con congruo anticipo, quante e quali classi potranno essere inserite nel Progetto.

Durante le uscite (lo standard è di n. 4 lezioni) i ragazzi di una singola classe salgono in dragon boat e, dopo aver assimilato le principali nozioni di tecnica della pagaiata, attraversano il Centro Storico di Venezia e/o visitano la laguna. Sono previste soste in cui professori ed istruttori si alternano nel spiegare le origini e la storia dei palazzi veneziani e delle isole della laguna.

Le lezioni pratiche possono essere arricchite con un’eventuale lezione teorica da svolgersi in un unico appuntamento (in casi particolari, qualora l’aula sede dell’incontro non riesca a contenere tutti i ragazzi, in due appuntamenti) per tutte le classi dell’Istituto scolastico delle classi aderenti.

La lezione teorica potrà svolgersi in più appuntamenti.

 

 

 

  • Per gli studenti scuole medie superiori dei cc.dd. “gruppi scuola” pomeridiani

Durante i periodi di attuazione del Progetto, le associazioni metteranno a disposizione le proprie sedi, i tecnici e le attrezzature nell’orario pomeridiano.

Le scuole raccolgono le adesioni e contattano, tramite i professori, i responsabili del progetto e concordano l’attività nei pomeriggi scolastici e/o extrascolastici.

Le uscite sono per “Istituto scolastico” anziché per “classe” e sono connotate da aspetti tipici degli allenamenti per la preparazione di una regata.

Il periodo di preparazione “di base” prevede n. 4 incontri.

Gli studenti selezionati avranno la possibilità di effettuare ulteriori incontri per realizzare una preparazione specifica.

 

 

 

 

  1. 2.     I TEMI

 

  1. “Approccio dei giovani alla canoa ed al dragon boat: il contatto diretto con l’acqua e la natura circostante”.
  2. “Lo sport di squadra: integrazione e socializzazione”.

 

 

  1. 3.     GLI OBIETTIVI

 

  1. conoscenza e realizzazione di semplici ed evolute manovre di controllo ed avanzamento;
  2. condivisione delle proprie azioni ed emozioni con i compagni di squadra.

 

 

  1. 4.     LE FINALITA’

 

  1. a.     culturali:

i)      conoscenza del paesaggio dalla prospettiva acquea;

  1. b.    tecnico – metodologiche:

i)      conoscenza di forme di propulsione;

ii)     sviluppo di capacità coordinative;

  1. c.     psicologiche:

i)      socializzazione.

 

 

  1. 5.     PROGRAMMA DEI LAVORI

 

  1. a.     a terra (prima di ogni uscita con tratti generali e durante la lezione teorica nello specifico):

i)      breve cenno storico e tecnico sulla disciplina;

ii)     illustrazione della tecnica di pagaiata, della tecnica di propulsione, delle norme di sicurezza;

 

 

  1. b.    in acqua:

i)      applicazione delle nozioni didattiche apprese nelle fasi “a terra” e nelle precedenti lezioni;

ii)     escursioni in Canal Grande, nei rii del Centro Storico e/o in laguna con personale qualificato;

iii)    allenamenti specifici e finalizzati alla partecipazione alle manifestazioni.

 

 

  1. 6.     PUNTO DI PARTENZA E ARRIVO DELLE USCITE

 

Presso il Centro Sportivo “Costantino Reyer” di S. Alvise, Cannaregio 3163.

 

Nota: i percorsi varieranno in considerazione dell’età dei ragazzi e del grado di apprendimento.

 

 

  1. 7.     ORARI E DATE

 

  • Per le classi delle scuole elementari e medie inferiori

 

  1. gli orari e le date di svolgimento delle escursioni saranno concordate direttamente con i docenti secondo le esigenze scolastiche;
  2. ogni classe avrà un docente di riferimento del quale dovranno essere forniti i contatti telefonici (cellulare) ed e-mail.

 

 

  • Per gli studenti scuole medie superiori

 

  1. gli orari e le date di svolgimento delle escursioni e/o allenamenti saranno concordate direttamente con i docenti secondo le esigenze scolastiche;
  2. ogni classe avrà un docente di riferimento del quale dovranno essere forniti i contatti telefonici (cellulare) ed e-mail.

 

  • Per gli studenti scuole medie superiori dei cc.dd. “gruppi scuola” pomeridiani

 

  1. le date di svolgimento degli incontri avranno cadenza settimanale nel periodo di preparazione di base (lun-mar-giov-ven) e bisettimanale durante la preparazione specifica (lunedì-giovedì, martedì-venerdì). La fascia di orario sarà unica, cioè dalle ore 14:30 alle ore 16:00, salvo diverse comunicazioni;
  2. ogni Istituto avrà un docente di riferimento del quale dovranno essere forniti i contatti telefonici (cellulare) ed e-mail.

 

 

  1. 8.     MANIFESTAZIONI DI FINE CORSO

 

Sarà valutato dall’Associazione se realizzare una manifestazione di fine corso, tenendo conto dei programmi del MIUR, del CONI Veneto e della Federazione Italiana Canoa Kayak.

 

 

  1. 9.     ABBIGLIAMENTO ED ATTREZZATURE CONSIGLIATI PER LE USCITE

 

  1. abbigliamento adatto alle uscite in barca;
  2. tuta e scarpe ginniche;
  3. n. 2 t-shirt (n. 1 a maniche corte, n. 1 a maniche lunghe);
  4. k-way;
  5. eventuale pagaia di proprietà.

 

 

  1. 10.  DETTAGLI E COSTI

 

  • Per le classi delle scuole elementari, medie inferiori e medie superiori

 

Si propone:

  1. n. 1 lezione teorica che dovrà essere realizzata presso l’aula magna o un locale similare, per tutte le classi aderenti al Progetto del singolo Istituto. L’incontro dovrà essere tenuto in orario scolastico. La lezione sarà tenuta dai Responsabili del Progetto. Saranno proiettate slides e filmati esplicativi dell’attività qualora le dotazioni delle sale utilizzate per gli incontri lo consentano. Le lezioni teoriche saranno realizzate solo nei periodi previsti (leggere al punto 1.c) con almeno 15 giorni di preavviso;

 

  1. n. 4 uscite pratiche, gestite da istruttori ed allenatori abilitati dalla FederCanoa, della durata di circa 1 ora e 30’ (sono compresi i tempi necessari per la preparazione e il rientro a terra. I ragazzi rimangono in acqua circa 45 min). La quota forfettaria di partecipazione è di Euro 20,00, a studente, per le quattro uscite. La conferma della partecipazione sarà fornita con la compilazione del modulo individuale di adesione e con il versamento del 50% della quota. L’associazione lascia alla discrezione di ogni singolo Istituto le modalità economiche di raccolta delle quote (contributo privato degli studenti, contributo privato dell’Istituto, contributo di Ente Privato e/o Pubblico, ecc.) ma richiede il pagamento del 50% delle quote PRIMA DELL’INIZIO DELLE USCITE. Pertanto, entro il 15 marzo 2017 il docente referente comunicherà al Referente o ai Responsabile del Progetto il numero degli studenti, in modo che l’Associazione possa emettere la fattura elettronica all’Istituto per il 50% delle quote.  Si ricorda che il modulo di adesione DEVE ESSERE CONSEGNATO PRIMA DELL’INIZIO DELLA PRIMA USCITA onde evitare il diniego a salire in barca da parte dell’istruttore.

 

  1. la possibilità di effettuare uscite aggiuntive oltre alle n. 4 lezioni pratiche con una quota di partecipazione di Euro 7,00 a studente, per ogni singola lezione, per un minimo di n. 14 partecipanti. La richiesta dovrà essere anticipata entro la fine del mese di aprile ai Responsabili del Progetto e sarà limitata alla disponibilità di realizzazione del Progetto stesso da parte dell’Associazione.

 

  1. Per le classi che non aderiscono al Progetto ma vogliono effettuare delle singole uscite (vedi Percorso – All. 1), la quota di partecipazione a studente, Euro 10,00 in orario scolastico oppure Euro 15,00 in orario extrascolastico, per ogni singola lezione, per un minimo di n. 14 partecipanti. LE MODALITA’ DI PRENOTAZIONE E PAGAMENTO SARANNO CONCORDATE DIRETTAMENTE CON IL REFERENTE O I RESPONSABILI DEL PROGETTO.

 

  1. Per provvedere alla richiesta di pagamento del 50% a saldo delle quote di partecipazione per le n. 4 lezioni pratiche e della quote per le eventuali uscite aggiuntive entro il 30 maggio 2017 il docente referente comunicherà al Referente o ai Responsabile del Progetto il numero degli studenti, in modo che l’Associazione possa emettere la fattura elettronica all’Istituto per il saldo.;

 

 

Nota: entro e non oltre 15 giorni prima dell’inizio della prima uscita sarà cura dei docenti di riferimento confermare le date e gli orari corrispondenti agli appuntamenti per le uscite. In caso di maltempo o assenza del personale istruttore potranno essere recuperate fino al massimo di n. 2 uscite nelle date proposte dai Responsabili del Progetto. In caso di assenza della/e classe/i all’appuntamento (per manifestazioni, occupazioni, errate comunicazioni tra docenti e studenti, ecc.) non sarà recuperata nessuna uscita, salvo eccezionali e corrispondenti disponibilità di date e di personale istruttore (che non riceverà rimborsi spese per tali lezioni).

 

 

  • Per gli studenti scuole medie superiori che prenderanno parte all’attività dei cc.dd. “gruppi scuola” pomeridiani

 

  1. la quota di partecipazione è gratuita ed i costi delle uscite saranno a carico dell’Associazione. La conferma della partecipazione sarà fornita con la compilazione del modulo individuale di adesione;

 

  1. il periodo di preparazione “di base” prevede n. 4 incontri, gestiti da istruttori ed allenatori abilitati dalla FederCanoa, della durata di circa 1 ora e 30’.

 

 

  1. 11.  MODULISTICA

 

Si allegano al Progetto:

 

  1. il Percorso Educativo Ambientale e Storico Culturale – Anno 2017 + modulo partecipanti;
  2. il modulo di partecipazione individuale (all. 2/a per i minorenni e all. 2/b per i maggiorenni);
  3. il modulo nominativo riepilogativo dei partecipanti (all. 3);
  4. una nota esplicativa relativa ai casi di responsabilità civile terzi e coperture assicurative (all. 4) che deve essere consegnata agli studenti unitamente ai moduli di partecipazione individuale (all. 2/a per i minorenni e all. 2/b per i maggiorenni) perché parte integrante dei medesimi.

 

Nota: i moduli all. 2/a e/o all. 2/b sottoscritti dai genitori e/o dagli studenti maggiorenni, nonché il modulo all. 3 compilato e/o sottoscritto dal professore accompagnatore e/o di riferimento dovranno essere consegnati all’Associazione almeno 15 giorni prima dell’inizio della prima uscita.

 

Si allega, altresì, un fac-simile di convenzione che potrà essere utilizzato per la stipula degli accordi tra l’Istituto scolastico e l’Associazione (all. 5).

 

 

  1. 12.  ULTERIORI INFORMAZIONI

 

Per ulteriori informazioni, sono a disposizione:

 

-       la Segreteria dell’Associazione – 334.9566321 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ;

-       i responsabili del Progetto e gli istruttori referenti di cui forniremo a breve i recapiti.

 

 

 

FaLang translation system by Faboba