Choose Language


Novità

Written on 26/05/2020, 08:08 by bedin
5x1000-venice-canoe-dragon-boat@venicecanoe #venicecanoe @venicedragonboat #venicedragonboat #auronzocanoe #auronzodragonboat L'Associazione sportiva dilettantistica Venice Canoe &...
28 0
Written on 19/05/2020, 09:50 by bedin
post-covid-19VENICE CANOE & DRAGON BOAT ASD  ********** PROTOCOLLO DI REGOLAMENTAZIONE DELLE MISURE PER IL CONTRASTO ED IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL...
74 0
Written on 09/04/2020, 07:30 by bedin
auronzo-2020POSTICIPATA LA GARA DI CANOA DI AURONZO 2020 - EFFETTI CORONAVIRUSA seguito delle decisioni prese dall'International Canoe Federation, la gara in...
316 0
Written on 11/03/2020, 14:57 by bedin
Comunicato del 11 marzo 2020 EVENTI ORGANIZZATI DALLA VENICE CANOE & DRAGON BOAT L’Italia e molti altri Paesi stanno lottando contro la diffusione...
552 0
FaceBookYoutube

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Seleziona un articolo da leggere

sette città rappresentate - Donne in Rosa - Auronzo 2019

MANIFESTAZIONE DONNE IN ROSA AD AURONZO

Sette città rappresentate (Padova, Gorizia, Venezia-Mestre, Roma, Torino, Milano, Merano) , decine e decine  di donne “in rosa”, due giorni di competizioni, tanto colore e grandi sorrisi.

La manifestazione fortemente voluta dall’Amministrazione comunale di Auronzo di Cadore e sapientemente realizzata da Dragon Boat Italia e Venice Canoe & Dragon Boat asd ha colpito nel segno, raccogliendo consensi e numeri. Anche se condizionata dal meteo, si è svolta come da programma, inserita nel calendario delle Dolomitike, nel settembre rosa di Auronzo e del Cadore.

Donne in rosa, cioè signore che hanno subito l’operazione per il cancro al seno e che hanno trovato nel dragon boat - disciplina sportiva praticata con una grande canoa di origine cinese - una terapia riabilitativa sia fisica, sia psicofisica, perché spesso il gruppo aiuta a superare le grandi difficoltà. Talmente brave, talmente guerriere che, con lo spirito di non mollare mai, hanno perfezionato le loro abilità di coordinamento e pagaiata al punto di aver creato degli equipaggi che si confrontano, come accaduto nel w-e sulle acque del lago di Santa Caterina, bacino naturale ormai sede di grandi manifestazioni della canoa mondiale (recente assegnazione  dei Mondiali 2023 e sede degli Europei 2018) e del dragon boat internazionale (sede dei Campionati Europei nel 2015).

L’equipaggio UGO (Unite Gareggeremo Ovunque) di Padova ha dimostrato, sia nelle prove di sabato sulla distanza dei 500 metri, sia nella prova di domenica sulla distanza dei 2000 metri, di avere una marcia in più, mettendo la propria prua davanti alle altre imbarcazioni. Molto agguerrite anche le Dragonette di Torino che hanno saputo superare l’equipaggio misto formato dal Trifoglio Rosa di Mestre, dalle Maldrobie di Gorizia, dalle Pink Amazon di Milano tutte coordinate da Rossella Moreschi delle Pink Butterfly, pioniera del movimento nato in Italia nel 2003. Egregia partecipazione della delegazione delle Pink Dolomites, nuovo gruppo di Donne in Rosa di Merano, legato alla Lilt Bolzano.

Toccante la Cerimonia dei Fiori durante la quale sono state ricordate le molte Donne in Rosa che non ci sono più. Tre equipaggi di dragon boat si sono uniti al centro del lago e hanno avanzato fino a riva, dove sono stati lancianti i fiori nell’acqua.

“Siamo soddisfatti dell’evento” – commenta Andrea Bedin, Presidente di Dragon Boat Italia. “Non è stato facile realizzare le molte attività previste con un meteo che non è stato molto favorevole ma lo spirito delle Donne in Rosa e l’esperienza maturata con l’organizzazione di tanti eventi ci ha aiutato a fare in modo che in tutti rimarranno bellissimi ricordi della manifestazione – conclude Bedin”.

 

MANIFESTAZIONE DONNE IN ROSA AD AURONZO

Dopo il 2013 e il 2015 tornano ad Auronzo le donne che praticano il dragon boat come cura riabilitativa dopo l’operazione per il cancro al seno per un forte messaggio sociale.

Sabato 7 e domenica 8 settembre, nel programma delle Dolomitike, Auronzo ospiterà i team delle simpaticissime Donne in Rosa che, oltre a cimentarsi nelle prove con i dragon boat appositamente portati sul lago di Santa Caterina per l’occasione, si dedicheranno nella due giorni alla visita del territorio (Misurina, Monte Agudo, foresta di Somadida), ad un po' di divertimento (Fun bob e camminate lungolago) e parteciperanno al convegno promosso dalle Dolomitike in programma sabato nel tardo pomeriggio presso la sede comunale.

“Il momento clou della manifestazione sarà la Cerimonia dei Fiori” - commenta Andrea Bedin, presidente di Dragon Boat Italia, l’Ente che insieme alla Venice Canoe & Dragon Boat collabora con l’amministrazione del Comune di Auronzo per realizzare questo particolare evento. “Durante la Cerimonia dei Fiori gli equipaggi scendono in acqua e uniscono le imbarcazioni dei dragon boat. Dopo un momento di riflessione tutte le donne lanciano in aria fiori e petali di fiori per ricordare tutte le loro compagne che non ci sono più. E’ un momento molto toccante ma merita di essere visto perché il fantastico movimento delle Donne in Rosa con questo messaggio ci ricorda che la vita è un bene molto prezioso” - continua Bedin.

La manifestazione di sabato e domenica ha un forte contenuto sociale. Il dragon boat è solo il mezzo utilizzato per la riabilitazione fisica post operazione e come punto di forza per rendere unite e solidali le partecipanti. Il vero protagonista di questo evento è il messaggio di vita e di coraggio che ognuna delle Donne in Rosa trasmette. Sono le nostre mamme, le nostre sorelle, le nostre figlie, le nostre nuore, le nostre suocere, le nostre amiche.

“Ringraziamo le Donne in Rosa di essere venute ad Auronzo” - afferma il Sindaco Tatiana Pais Becher. “Abbiamo fortemente voluto la loro presenza, in particolare all’interno del programma delle Dolomitike, perché ci siano da esempio. Donne che superano mille difficoltà ma che continuano ad avere il sorriso. E tutte insieme salgono in barca per portare questo messaggio di vita a tutti”.

E l’amministrazione comunale ha ben accolto anche l’iniziativa promossa da un gruppo di partecipanti all’evento, cioè di piantare un nuovo albero, raccogliendo l’invito a rispondere alla tragedia che sta colpendo la foresta Amazzonica, con la piantumazione di nuovi alberi in tutte le altre parti del mondo. 

Saranno presenti gruppi di Donne in Rosa provenienti da Gorizia, Venezia e Mestre, da Padova, da Milano e da Torino. Le iscrizioni sono aperte fino a venerdì e ci piacerebbe vedere anche le Donne in Rosa dell’area di Roma (Roma e Castelli Romani), di Firenze (Firenze e Empoli) e di molte aree di Italia.

Si segnala che domenica 08 settembre, insieme al programma delle Donne in Rosa, si svolgeranno le prove per equipaggi spontanei di donne provenienti dal Cadore, in rappresentanza di associazioni, località o semplicemente come gruppo di amiche. Giovedì 05 pomeriggio e Venerdì 06 mattino le imbarcazioni e il personale sono a disposizione per far esercitare i gruppi iscritti. Tutte le modalità sono reperibili nella pagine Facebook  @dolomitike o @venicecanoe oppure scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Comunicato Stampa del 04 settembre 2019

A cura di Dragon Boat Italia e Venice Canoe & Dragon Boat

Cell. 335.8177188

FaLang translation system by Faboba