Choose Language


Novità

Written on 24/04/2024, 06:16 by bedin
bulletin-1-2024-venice-international-dragon-boat-festival-italyUpdate: NEW DATES / NUOVE DATE Published the Bulletin 1 of the 10th edition of Venice International Dragon Boat Festival Venice (Italy). 14th and 15th...
861 0
Written on 04/04/2024, 18:14 by bedin
progetto-conoscere-venezia-dall-acqua-21-ma-edizioneComunicato del 04 aprile 2024 Prende il via il Progetto regionale e metropolitano sostenibile Non potevano trovare giornata migliore gli studenti...
359 0
Written on 12/03/2024, 10:45 by bedin
bulletin-1-ita-eng-auronzo-2024-international-canoe-sprint-and-paracanoe-eventInternational Canoe Sprint Regatta for Nations and Clubs Auronzo di Cadore (BL) 21-22-23 June 2024    Scarica qui il Bulletin/Bando...
503 0
Written on 12/03/2024, 10:29 by bedin
premio-festa-di-san-marco-2024Il 25 aprile a Palazzo Ducale si terrà la sesta edizione del Premio “Festa di San Marco” Riceviamo e pubblichiamo con piacere quanto ricevuto dal Past...
480 0
FaceBookYoutube

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Seleziona un articolo da leggere

CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI DI DRAGON BOAT AD AURONZO ALBALONGA CALA IL TRIS, DOPPIETTA PER TICINO PAVIA BEDIN: «GRAN DEBUTTO PER IL NUOVO SISTEMA DI PARTENZA AUTOMATICO». DOMANI LE FINALI DEI 2.000 METRI MISTO E 500 METRI OPEN, MISTO E FEMMINILE

NEWS E RISULTATI IN TEMPO REALE SU www.venicecanoe.com

 

Auronzo di Cadore, 29 giugno 2013 – La Canottieri Ticino Pavia conquista l’oro nei 200 metri Open e nei 200 Misto, la Canottieri Albalonga si scatena dettando legge nei 200 metri Femminile, nei 2000 Open e nei 2000 Femminile. Questi i 5 titoli di “Campioni d’Italia 2013” assegnati nella prima delle due giornate di gare deiCampionati Italiani Assoluti di dragon boat, in corso di svolgimento fino a domani nelle acque del lago di Santa Caterina ad Auronzo di Cadore (Belluno). Un ritorno agonistico ai piedi delle Dolomiti che ha regalato spettacolo ed emozione, con sfide tiratissime e vittorie conquistate con scarti davvero minimi.

La Canottieri Ticino Pavia si è laureata campione d’Italia, categoria 200 metri Open, strappando lo scettro alla Canottieri Padova vincitrice nel 2012: Pavia (al secondo titolo stagionale dopo quello vinto ad aprile a Sabaudia nel 5.000 metri Misto) ha chiuso davanti a tutti col tempo di 47”9, seguita da Albalonga (48”3), Sabaudia (48”8) e Padova (49”4). Nella finale B (piazzamento 5°-7° posto) La Darsena Bardolino in 51”20 ha regolato Canottieri Firenze (51”71) e Idroscaloclub Milano (51”94). L’equipaggio pavese ha concesso il bis anche nei 200 Misto succedendo a La Darsena Bardolino campione uscente: in vista del traguardo Pavia allunga e brucia le rivali in 49”7 davanti ad Albalonga (50”1), Sabaudia (51”4) e La Darsena Bardolino (51’’7).

 

«Siamo saliti nel Bellunese con grandi aspettative – la soddisfazione di Lorenzo Schieroni, co-capitano della Ticino Pavia con Paolo Marangolo e Paolo Gatti – che ci ripaga di tanti sacrifici. Con orgoglio portiamo avanti una tradizione ultra centenaria, un grazie va in particolare ai nuovi atleti che negli ultimi mesi hanno ridato entusiasmo anche ai “vecchi”».

 

Nelle successive sfide grandi prestazioni della Canottieri Albalonga che, dopo due argenti, ha inanellato un tris tutto d’oro. Nella categoria 200 metri Femminile le capitoline sono giunte prime al traguardo davanti alle bresciane del Toscolano Maderno: l’Albalonga, rinforzata da alcune ragazze del Sabaudia, si sono imposte in 59”1 rispetto al 59”9 delle avversarie. Nella categoria sicuramente più spettacolare, la 2.000 metri Open, la stessa Albalonga l’ha spuntata al termine di una sfida a distanza equilibratissima, che ha visto i laziali precedere al traguardo i corregionali del Black Dragon della società Punta Sorresca Sabaudia e la Canottieri Ticino Pavia. A conferma dell’equilibrio va sottolineato che le tre squadre salite sul podio erano racchiuse in appena due secondi, i primi in 9’28”2, i secondi 9’28”6 e i terzi 9’30”6. L’equipaggio laziale ha così iscritto il proprio nome nelle gare stagionali sulla lunga distanza, dopo che ad aprile, ai Campionati Italiani di Sabaudia, il Black Dragon padrone di casa aveva vinto il titolo 5.000 metri Open. Da ultimo la Canottieri Albalonga ha vinto anche la 2.000 metri Femminile grazie alla complicità del ritiro del Toscolano Maderno.

 

«Una tripla vittoria che ci inorgoglisce e un po’ sorprende – ha ammesso il capitano dell’Albalonga, Gianpietro Loretelli – poiché siamo saliti ad Auronzo consapevoli della forza delle altre squadre, come in effetti si è visto in acqua. I due secondi posti ci hanno dato una spinta in più e siamo riusciti a portare a casa un tris di titoli italiani che, senz’altro, parte da molto lontano, dai sacrifici che questa gruppo fa dalla metà degli anni ‘90».

 

«Siamo lieti di poter dire – ha spiegato Andrea Bedin, direttore sportivo della Venice Canoe & Dragon Boat che ha organizzato l’evento – che il debutto ad Auronzo del nuovo “sistema di partenza automatico” ha elevato la qualità della competizione, sia sul piano tecnico-agonistico, sia per la riduzione delle pause tra una gara e l’altra, aspetto quest’ultimo molto apprezzato dagli equipaggi partecipanti. Un investimento azzeccato da parte della città di Auronzo che sarà sempre più appetibile per eventi di primo livello».

 

Questo il programma della seconda giornata di gare (domenica 30 giugno):

-          ore 8 posizionamento barche in acqua; ore 8.30-10.45 batterie e semifinali Campionato Italiano specialità 500 metri Open e Misto; ore 11-11.30 manche Scuole 500 metri; ore 11.30-13 finali 500 metri Campionato Italiano Open, Misto e Femminile; ore 13.40 finale 2000 metri Campionato Italiano Misto.

 

Quello del 29-30 giugno sarà solo il primo di due grande eventi di “velocità sull’acqua” organizzati sul lago di Santa Caterina: nel prossimo weekend (6-7 luglio) la ribalta passerà alle Gare Nazionali e Internazionali di canoa. In tutto tra i due appuntamenti (organizzati da Venice Canoe & Dragon Boat sotto l’egida della Federazione Italiana Canoa Kayak e in sinergia con Comune di Auronzo e Consorzio Turistico Auronzo-Misurina) la competizione coinvolgerà 850 atleti provenienti da tutta Italia, Europa e non solo.

 

N.B. – In allegato alcune foto della prima giornata (credits Filippo Peruz).

 

Di seguito la rosa delle due società titolate nella prima giornata di gara:

CANOTTIERI COMUNALI ALBALONGA-ALBANO LAZIALE, ROMA – Maschile: Cesare Mercuri, Cezar Rotaru, Daniele Puddu, Fabio Felici, Luca Antonaci, Marco Maisano, Marco Nucci, Marco Russo,  Mauro Melfa, Mauro Priori, Paolo Maisano, Giampietro Loretelli, Danilo Cattaneo, Flavio Cattaneo, Vincenzo Giannotta, Fabio Vergari, Emilio Jacovacci, Luca Barnaba, Daniele Scarpa, Giulio Scaramella, Alvaro Caldarini; Femminile: Antonella Novelli, Cecilia Bianchi, Daniela Fabriani, Delia Donati, Marina Diano, Paola De Luca, Patrizia Mattarelli, Alessandra Ciciarelli, Eleonora Paglia, Cristiana Salviati, Chiara Vescovi, Piera Bigarelli, Eleonora Di Matteo, Cinzia Ghirotto, Sonia Grossi, Ilaria Pallocchini, Roberta Ravagnin, Cristina Sartori.

ASD CANOTTIERI TICINO PAVIA – Paolo Gatti, Daniele Vecchio, Manuel Durante, Fabio Blandini, Carlo Robino, Juljan Rushaj, Roberto Barbieri, Riccardo Azzolini, Paolo Marangolo, Lorenzo Schieroni, Giovanni Vescovi, Pietro Bianchi, Marco Mantovani, Mauro Fellegara, Davide Serani, Stefano Riboni, Matteo Gemelli, Francesco Gandini, Fabio Canestrari, Elena Chiesa, Ludovica Ungaretti, Flavia Ravizza, Federica Ranzini, Michela Borfelli, Maristela Bordon, Manuela Scarpa, Anna Bendiscioli, Mario Segagni, Francesca Timi, Francesca La Forenza, Marco Vescovi, Fulvio Francia, Andrea Scianna, Giacomo Marazzato, Andrea D’Emilio.

 
Foto: Credits Filippo Peruz

 

Allegati:
Scarica questo file (db033.jpg)db033.jpg[ ]156 Kb
Scarica questo file (db066_premiazione pavia.jpg)db066_premiazione pavia.jpg[ ]153 Kb

Dragon Boat, 2.000 Open: Canottieri Albalonga campione d’Italia

Auronzo di Cadore, 29 giugno 2013 – La Canottieri Albalonga vince la finale 2.000 metri Open e si laurea campione d’Italia 2013 ai Campionati Italiani Assoluti di Dragon Boat. Sfida equilibratissima, che ha visto i laziali precedere al traguardo i corregionali del Black Dragon della società Punta Sorresca Sabaudia e la Canottieri Ticino Pavia, tutte e tre racchiuse in due secondi.

 

Avvio alternato a cronometro ogni 20”, che ha visto partire nell’ordine Black Dragon Sabaudia, Canottieri Ticino Pavia, Canottieri Albalonga, Canottieri Padova, Canottieri Firenze e Idroscalo Milano. Il ritmo è elevato, nonostante la leggera pioggia che cade durante tutta la gara sul lago di Santa Caterina, e a metà percorso – 1.000 metri – Sabaudia, Pavia e Albalonga accumulano un discreto margine di vantaggio. Dopo l’ultimo giro di boa, a 500 metri dal traguardo, i tre equipaggi accelerano sprintando nell’ultimo tratto, col distacco che è davvero minimo. Come infatti conferma il riscontro cronometrico: Albalonga vince col tempo di 9’28”2, staccando di poco più di un secondo il Black Dragon Sabaudia (9’29”6) e di due la Canottieri Ticino Pavia (9’30”6).

 

Albalonga iscrive così il proprio nome nelle gare stagionali sulla lunga distanza, dopo che ad aprile, ai campionati italiani di Sabaudia, il Black Dragon Sabaudia aveva vinto il titolo 5.000 metri Open, mentre la Canottieri Ticino Pavia quello nella medesima distanza Misto.  

 

Classifica finale Campionati Italiani Dragon Boat Open 2.000 metri:

1. Canottieri Albalonga

2. Black Dragon Sabaudia

3. Canottieri Ticino Pavia

4. Canottieri Padova

5. Idroscalo Milano

6. Canottieri Firenze

FaLang translation system by Faboba