Choose Language


Novità

Written on 06/08/2018, 08:36 by bedin
pausa-estivaSospensione attività dal 01 al 20 agosto 2018   Si informano soci e amici che le imbarcazioni dell'associazione e le attività non saranno fruibili dal...
24 0
Written on 06/08/2018, 08:32 by bedin
grande-successo-degli-europei-canoa-auronzo-2018Potete trovare tutte le informazioni e i risultati dei   CAMPIONATI EUROPEI di CANOA VELOCITA'   categorie JUNIOR e UNDER 23 in programma   dal 28...
19 0
Written on 13/06/2018, 19:27 by bedin
presentazione-europei-canoa-auronzo-2018LA GRANDE CANOA EUROPEA PUNTA AD AURONZO DI CADORE STAMATTINA LA PRESENTAZIONE UFFICIALE IN CONFERENZA STAMPA A BELLUNO   Auronzo di Cadore e la canoa...
196 0
Written on 21/05/2018, 16:40 by bedin
193 0
FaceBookYoutube

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Seleziona un articolo da leggere

Presentazione Europei Canoa Auronzo 2018

LA GRANDE CANOA EUROPEA PUNTA AD AURONZO DI CADORE

STAMATTINA LA PRESENTAZIONE UFFICIALE IN CONFERENZA STAMPA A BELLUNO

 

Auronzo di Cadore e la canoa internazionale sono pronti, e si preparano al grande appuntamento in programma dal 27 giugno all’1 luglio 2018 con i Campionati Europei di canoa velocità junior e under 23 in programma sul lago di Santa Caterina, tra le Dolomiti e gli splendidi paesaggi bellunesi. 

Un evento che rappresenta una tappa fondamentale per la canoa mondiale verso le Olimpiadi di Tokyo 2020 e che è stato presentato stamattina in conferenza stampa a Belluno, nella sede della Provincia. 

“La macchina organizzativa è pronta e il fatto che oltre il 50% dei volontari sia proprio di Auronzo di Cadore sottolinea l’affetto che la comunità di casa ha oggi per questo nostro sport e per i canoisti italiani che arriveranno sul lago di Santa Caterina per dare il massimo - sottolinea Andrea Bedin, Competition Manager dell’Europeo di canoa - dopo oltre quarant’anni di gare nazionali e internazionali questo europeo rappresenta un ulteriore step in avanti per la canoa tra le Dolomiti. Ci aspettiamo tanto pubblico e siamo pronti a dare il massimo per garantire agli atleti e ai presenti un evento di grande spessore. Ringrazio le istituzioni, gli sponsor e chi ci sta aiutando ad arrivare pronti all’appuntamento continentale. E’un movimento canoistico, quello veneto, che assieme alla Federazione lavora in maniera sinergica per toccare sempre nuovi traguardi. E i quasi 1000 atleti al via, in rappresentanza di 35 nazioni, sono un segnale tangibile del gran lavoro che si sta facendo”. 

 

poster Europei Canoa Auronzo 2018

“Siamo condannati a vincere e ad Auronzo, dal punto di vista organizzativo, si sta vincendo - ha sottolineato il presidente della Federcanoa Luciano Buonfiglio - l’auspicio è che anche i nostri atleti possano regalarci grandi soddisfazioni. L’obiettivo è quello di vincere almeno quattro medaglie, e di far risuonare tra le Dolomiti l’Inno di Mameli. L’Italia sarà in gara con 55 azzurri pronti a dare il massimo. La copertura Rai sarà un ulteriore valore aggiunto per l’evento che sarà portato in tutte le case degli italiani. E ovviamente aspettiamo tanto pubblico qui, sulle rive del lago di Santa Caterina, per vedere un grande spettacolo e dare il giusto sostegno ai nostri atleti. Dall'europeo, se tutto andrà come crediamo, Auronzo potrà puntare addirittura all'organizzazione del mondiale. Bisogna crederci già da ora, e lavorare anche per questo”.

“E’un evento importante che conferma ancora una volta come Belluno ed il Veneto siano territori ad alta vocazione sportiva e turistica - ha affermato il Presidente della Provincia di Belluno Roberto Padrin - l’Europeo di canoa è il primo degli appuntamenti che vedranno il bellunese protagonista da qui ai prossimi anni, con i mondiali di MTB e quelli di sci alpino a Cortina nel 2021. Appuntamenti che consentono a questo nostro territorio di essere ancor più attrattivo dal punto di vista turistico, portando migliaia di persone a conoscere le Dolomiti e questi nostri incantevoli paesaggi”. 

“Ad Auronzo siamo pronti - spiega il sindaco di Auronzo di Cadore Tatiana Pais Becher - l’europeo di canoa, il mondiale di MTB, i ritiri delle formazioni di calcio di serie A Lazio e Spal sono i fiori all’occhiello di questa nostra stagione estiva. Ed è positivo che proprio sul lago sia finalmente nata ed entrata a regime l’attività del Canoa Kayak Auronzo Misurina il cui ruolo è primario per lo sviluppo della canoa nel nostro comprensorio”.

Vincere e far bene agli europei di Auronzo, può rappresentare per i giovani equipaggi delle varie nazioni un’importante vetrina per entrare nelle rispettive squadre senior e ambire così ad un posto ai giochi olimpici giapponesi. Una vetrina nella quale ovviamente l’auspicio è di vedere il maggior numero di atleti italiani ai primi posti; una vetrina che grazie alle telecamere Rai avrà visibilità in tutta Europa. Si inizierà nel pomeriggio di mercoledì 27 giugno, dalle 18, con la cerimonia d’apertura in Piazza Santa Giustina per poi dare il via alle gare, nella mattinata di giovedì 28. Al via saranno presenti tutti i big nazionali ed internazionali, a partire dal portacolori delle Fiamme Oro Carlo Tacchini, campione europeo under 23 in carica nel C1 1000, finalista ai giochi olimpici di Rio 2016 e fresco vincitore, nel fine settimana appena concluso, del bronzo agli europei senior sia nel C1 1000 che nel C1 5000. 

Uno dei favoriti quindi, a capitanare la squadra azzurra che da oggi, e fino alla vigilia dell’europeo, sarà in raduno proprio ad Auronzo di Cadore. Agli ordini del DT Guglielmo Guerrini e del suo staff, pagaieranno sul lago di Santa Caterina diciotto atleti: nel kayak under 23 maschile spazio a Andrea Domenico Di Liberto e Andrea Schera (SC Trinacria), Luca Beccaro e Samuele Burgo (Fiamme Gialle), Riccardo Spotti (Marina Militare), Tommaso Freschi (Comunali Firenze), Matteo Miglioli (Leonida Bissolati); nel kayak under 23 femminile spazio a Meshua Marigo (Canottieri Ausonia), Agnese Celestino e Roberta Gennaro (SC Trinacria), Alessandra Casotto (Canottieri Padova), Veronica Bordignon (CC San Donà), Beatrice Scartezzini (CN Caldonazzo). Nella canadese senior spazio a Carlo Tacchini, Davide Cestra e Fabrizio Mattia (Fiamme Oro), Mattia Alfonsi e Andrea Sgaravatto (CC Aniene).

Contemporaneamente, altri ventiquattro atleti si alleneranno a Caldonazzo, pronti poi ad aggregarsi ai selezionati per l’europeo che dal 26 giugno saranno concentrati solo ed esclusivamente sull’appuntamento continentale.

Oltre all’Italia, tra le acque del lago di Santa Caterina sono attese oltre 1300 persone, in rappresentanza di 35 nazioni che da ogni angolo del vecchio contenente approderanno tra le Dolomiti bellunesi per sfidarsi e conquistare i titoli continentali.

L’evento è stato presentato nelle scorse settimane anche in Regione Veneto, con Andrea Bedin per il C.O. e Andrea Costa, assessore comunale di Auronzo di Cadore, che si sono incontrati con l’assessore regionale allo sport Cristiano Corazzari. Una mattinata durante la quale si è parlato dell’europeo di canoa e degli sviluppi futuri per gli sport della pagaia sul lago di Santa Caterina. Sviluppi sportivi ma anche legati alle potenzialità turistiche del territorio alla luce della presenza di un bacino di gara e allenamento di livello europeo come quello sul quale si svolgeranno questi campionati europei. 

L’Italia ovviamente, pagaiando in casa, punta a far bene, consapevole che gli squadroni stranieri non staranno a guardare. Dando un’occhiata all’europeo di categoria dello scorso anno, l’Ungheria dominatrice del medagliere junior agli europei di Belgrado 2017, ma anche Ucraina, Polonia, Russia, Germania e Bielorussia solo per fare qualche nome hanno già fatto capire fin dalle prime uscite stagionali di non voler concedere sconti a nessuno, puntando al maggior numero di medaglie possibile. 

Ungheria dominatrice anche nel fine settimana scorso, a Belgrado, sede degli europei senior 2018. Magiari in testa al medagliere con 15 medaglie (6 d’oro, cinque argenti e 4 bronzi) davanti a Germania (11 medaglie: 4 ori e 6 argenti) e Russia (12 medaglie: 3 ori, 5 argenti e 4 bronzi). Italia che grazie a Carlo Tacchini entra nel medagliere con due medaglie di bronzo.

In attesa del via alle gare, la macchina organizzativa è avviata da tempo con la Venice Canoe & Dragonboat di Andrea Bedin, affiancata costantemente dal Comune di Auronzo di Cadore con il sindaco Tatiana Pais Becher, dalla Provincia di Belluno, dalla Regione del Veneto, dalla Federazione Italiana Canoa Kayak, dal CONI provinciale e nazionale e dalle organizzazioni internazionali della pagaia, con Europe Canoe Association e International Canoe Federation in testa. E ovviamente dagli sponsor e dai partner dell’evento, fondamentali per la riuscita del campionato europeo.

Link per immagini video delle gare: https://wetransfer.com/downloads/c806d2554e5afb3b7c3f3fc03b8063b120180610104111/75e6593901e04cd4d625f39598c1123c20180610104111/12c0f5

Sito ufficiale: www.auronzo2018.eu
FB page: www.facebook.com/venicecanoe Twitter: @auronzocanoe 

Per info e dettagli: 

Auronzo2018 - Venice Canoe & Dragonboat Ufficio Stampa e Comunicazione 

Johnny Lazzarotto - cell. 349 56 27 222  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

FaLang translation system by Faboba