NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand

CANOA E AURONZO - PER ALLENAMENTI E RADUNI

CANOA - DISPONIBILITA’ CAMPO DI GARA DI AURONZO PER ALLENAMENTI E RADUNI

Vi comunichiamo che dopo la gara internazionale di canoa velocità del 5-6-7 luglio 2019, sono state lasciate installate n. 5 corsie del campo gara di canoa velocità.

Pertanto,  chi volesse cogliere l’opportunità di allenarsi a 840 metri slm con l'incanto delle Dolomiti Bellunesi, nel campo di gara che ospiterà nel 2023 i Campionati Mondiali ICF Junior  e Under 23 di canoa velocità, il lago di Santa Caterina di Auronzo di Cadore (BL) – Italia – è pronto ad accogliervi.

Per poter avere servizi accessori, quali il noleggio di un gommone con motore per l’assistenza in acqua degli atleti o il noleggio di bici per seguire gli allenamenti dalla riva, e per altre necessità, non esitate a contattarci con congruo anticipo, scrivendo a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. Non esitate a scriverci anche per avere informazioni amministrative e di soggiorno.

CONCLUSE CON SUCCESSO LE GARE DI CANOA AD AURONZO

CANOA E AURONZO: UZBEKISTAN, CINA, DANIMARCA E AZERBAIGIAN PROTAGONISTI AD AURONZO

Tra gli equipaggi italiani conferme per Burgo e Genzo tra le donne e Miglioli, Pommella e Rinaldi tra gli uomini: bene gli equipaggi U16 “misti” in vista degli Olympic Hopes.

Auronzo di Cadore (BL) – Si è conclusa con tante novità e qualche conferma la 39^ edizione della gara internazionale di canoa velocità. Per tre giorni il lago di Santa Caterina di Auronzo di Cadore (BL) ha ospitato 15 rappresentative nazionali e sessanta club italiani.

Le gare si sono svolte all’insegna del bel tempo anche se non sono mancati momenti di tempo variabile caratterizzato da qualche temporale e qualche ora di vento molto intenso.

Gli equipaggi arrivati da terre molto lontane, hanno dimostrato un’ottima preparazione, in particolare il k4 Senior dell’Uzbekistan che ha dominato le gare sulle tre distanze – 1000, 500 e 200 metri – con significativi distacchi su tutti gli altri concorrenti.

“Questo equipaggio proverà a qualificarsi per le olimpiadi di Tokyo anche se è composto da atleti molto giovani che raggiungeranno la loro maturità per i giochi olimpici di Parigi 2024” –afferma Andrea Bedin, organizzatore dell’evento – “anche per le ragazze cinesi della canoa canadese, che hanno dominato le loro gare, come per i ragazzi dell’Uzbekistan, questi atleti rappresentano il frutto di progetti nazionali iniziati molti anni fa con l’obiettivo di far crescere dei talenti e selezionarli con un percorso di avvicinamento a grandissimi eventi come le Olimpiadi o i Mondiali” - continua Bedin.

Hanno impressionato le squadre giovanili (Under 16) e Junior della Danimarca e dell’Azerbaigian che con i propri atleti hanno vinto o conquistato quasi sempre il podio.  Per entrambe le rappresentative, sentiti i loro responsabili, provare il campo di gara di Auronzo, che sarà sede dei Mondiali Junior e Under 23 nell’anno 2023, era molto importante, in modo che gli atleti potessero prendere confidenza con il bacino acqueo e  l’ambiente circostante nelle situazioni legate all’acqua (temperatura, limpidezza, ecc.) e alle condizioni atmosferiche (predominanza di vento, temperatura dell’aria, ecc.). Hanno ben figurato anche gli equipaggi di Slovenia, Nuova Zelanda e Austria.

Tra gli italiani, le gare nelle imbarcazioni singole della categoria Senior hanno visto Irene Burgo (1000 e 500 metri) e Francesca Genzo (200 metri in k1 e in k2 con la compagna Norma Murabito) dividersi le vittorie nelle tre distanze. Ugualmente, tra gli uomini, Thomas Rinaldi ha dominato il K1 Senior nei 1000 metri per gli italiani (arrivando secondo dopo il danese Casper Pretzmann), Gianluca Pommella ha vinto nel K1 500 metri e Matteo Miglioli ha vinto i 200 metri in K1 e in K2 (con il compagno Dylan Paliaga).  

Tra gli Under16, bella la vittoria dell’equipaggio “misto”, cioè con atleti appartenenti a quattro club italiani differenti, composto da Nicolo Volo, Filippo Somaroli, Leonardo Favero e Riccardo Broli, nell’imbarcazione del K4 e nella distanza dei 200 metri.

Stamattina (07 luglio) era presente alle premiazioni il Sindaco di Auronzo di Cadore Tatiana Pais Becher che è rimasta entusiasta dai complimenti e dall’ammirazione che le squadre estere hanno dimostrato per la location dolomitica e per il fantastico campo di gara. Un segnale importante in vista del cammino che porterà ai Mondiali Junior e Under 23 del 2023.

“Sono soddisfatta della tre giorni di gare” – afferma Maria Balanos Presidente della Venice Canoe & Dragon Boat asd, il club organizzatore dell’evento – “abbiamo visto gare di un ottimo livello, una partecipazione straordinaria sia nei numeri, sia nella qualità degli equipaggi e abbiamo assistito a momenti veramente divertenti (nella mattinata di oggi, tre mucche hanno simpaticamente passeggiato per alcuni minuti all’interno dell’area di regia dell’evento, attirando l’attenzione degli atleti presenti e dei bambini nelle vicinanze). Devo ringraziare il Comune di Auronzo, i molti addetti e i volontari che ci hanno aiutato a realizzare un evento che sta gradualmente diventando uno dei principali eventi internazionali per le categorie giovanili di canoa di tutto il mondo. E per l’edizione n. 40 stiamo già pensando a grandi novità” - conclude Balanos.

Tutti i risultati sono disponibili al link della FederCronometristi

http://risultati.ficr.it/index.php?p=Ym9keV9yZXN1bHRzLnBocD9wX0Rpc2NpcGxpbmE9MTkmcF9Db2RpY2U9MTA0JnBfQW5ubz0yMDE5JnBfTWFuaWZlc3RhemlvbmU9MSZwX0xpbmd1YT1JVEE=

Foto: credit Matteo Bertolin

 

FaLang translation system by Faboba